AdottaUnRagazzo.it

Sexting... o più tardi?

Distanziamento forzato o amore a distanza... le parole possono scaldare i corpi quando non ci si può avvicinare. Tra amanti, innamorati, o con la tua cotta, il sexting è il modo migliore per creare una stimolante zona di intimità, che serve a conoscere l'altro e a sviluppare una comune immaginazione o linguaggio erotico. E quando si tratta di fare sexting, ci sono tanti modi per farlo quanti sono i momenti della giornata.

Dimmi a che ora inizia il tuo sexting, e ti rivelerò il messaggio nascosto.

7:54 - Il poetico

Occhi appena aperti, il sole che si vede attraverso le persiane e quella soffice sensazione di essere ancora avvolti dal sonno: questo momento prezioso (ancor più se non si deve correre sotto la doccia) è propizio alle parole dolci. Distillare la magia, cospargere con delicatezza e ottenere un sexting lirico, da chi disegna un sorriso sul viso del destinatario per la giornata.

(S)esempio: "Odio questa pandemia, ma dico sì allo tsunami: quello che succede appena si entra in una stanza e il mio corpo è contro al tuo!".

12:33 - L'affamato

Dopo una mattinata attiva tra e-mail e telefonate, il duro lavoro, o la preparazione del banana bread della giornata, eccoci in pausa pranzo, sacra, per la pianificazione della giornata. I tuoi pensieri diventano attivi, gentilmente cattivi, ancora un po' timidi (devi mantenere la concentrazione per la videoconferenza delle 14:14).

(S)esempio: "Ho fame! La mia insalata è molto appetitosa, ma non così appetitosa come l'idea di morderti le guance, le labbra, il collo... mentre ti divoro gli occhi!".

18:18 - Il tenero

La giornata sta per finire, se le tue natiche sono ancora incollate alla sedia della scrivania, si stanno già proiettando... altrove. Così i tuoi pensieri volano via, i tuoi desideri si attivano, il tuo romanticismo è all'apice. È il momento di prendere lo smartphone e condividere il tuo sentimentalismo.

(S)esempio: "Mi mancano solo pochi minuti/ore/settimane prima di inalare il tuo profumo e succhiarti il cuore... mi struggo!".

20:45 - Il provocatore

Sia che si tratti di un aperitivo, sia che siate ancora al lavoro o che siate fuori per lo shopping serale, la sera può alzare un po' di più la temperatura. Invia una foto del luogo in cui sei e descrivi la scena, soprattutto quella che spicca nella tua immaginazione. Sceneggiatura, osare, sorpresa, è il momento!

(S)esempio: "Sono qui - inserire foto - ma nella mia testa sono già sotto le tue lenzuola, accarezzando ogni parte del tuo corpo, scoprendo cosa si nasconde sotto la tuta da jogging che indossi da due giorni e baciando ogni angolo di pelle che mi si offre!".

23:37 - Il romantico

Con l'avvicinarsi della mezzanotte, tutto va... (o quasi). Gli spiriti sono liberati dai vincoli del giorno. Si scatena la propria creatività e si lascia parlare il cuore... e qualcos'altro. 

(S)esempio: "Le nostre notti sono come un salto nel vuoto: il respiro tolto all'idea di gettarsi, la potente eccitazione della caduta, e l'adrenalina che continua una volta raggiunto il fondo...".

1h12 - L'esplicito

A quest'ora le tue fantasie diventano più chiare. Mettete via i tabù nel comodino e attivate immagini più audaci. È probabile che l'altro sia a letto, forse non ancora addormentato, pronto a farsi sorprendere, eccitato.

(S)esempio: "Se tu fossi vicino a me, qui, comincerei con *****, poi posso immaginarti ******. Tu ***** sicuramente, il che mi farebbe impazzire. E in questi casi, sai cosa succede: io ***** mentre tu **********!!".

Se volete accompagnarlo con una foto, andiamo. Preferiscono l'estetica, il gioco di ombre, le suggestioni, piuttosto che un nudo troppo frontale che non lascia spazio all'immaginazione o al piacere della frustrazione.

Insomma, sesso con le dita, sesso con passione, sesso senza privarsi di sé.

PS: grazie a colui che ha fatto vibrare (e non solo) il mio telefono con parole audaci, parole censurate, parole carine, parole non permesse, allegorie, direttive remote e limiti spinti.

Anne Guitteny

back to top