AdottaUnRagazzo.it

Scegliere il posto giusto per il primo appuntamento

Dopo ore di febbrile dialogo sulla vostra app di incontri preferita, incontrerete l'altra persona e finalmente gioirete della sua esistenza fisica. Ci poniamo in un referenziale dove i protagonisti si incontrano con uno spirito positivo di entusiasmo e di scoperta.

La tensione è al culmine, si gioca la vita o la notte.

Lo scopo di questo articolo non è dare il consiglio sovrano che già conoscete. Non vi darò lezioni sulla gestione dello stress - non sono una maestra di Reiki - né sulla puntualità date le mie abitudini.

Suggerimento: se sono in ritardo, invito volentieri il mio "date" a sistemarsi e ordinare un drink. Quando arriverete, lui sarà pronto. 

In questo post, farò quello che so fare meglio: vi racconterò alcune storie molto personali in modo che la mia esperienza, spero, vi aiuti ad evitare qualche trappola.

Scenario I. Il tuo bar preferito

Tutti noi frequentiamo uno o più posti molto regolarmente, per abitudine, tenerezza, vicinanza...

C'è un posto dove il caffè è troppo costoso, ma dove mi piace sedermi durante il giorno per scrivere o fare qualche cruciverba quando sono di umore giocoso. La sera si può ascoltare la migliore musica degli anni '90 e 2000, bevendo una birra a prezzo di mercato.Ho un'affezione speciale per questo posto che mi ha visto crescere. Ho dovuto mettere le natiche su tutte le sedie dello stabilimento, le labbra su tutte le coppe di birra appese al bancone. Dalle prime bibite senza zucchero prese in centro, alle primissime birre che trovavo troppo amare, agli appuntamenti professionali meno formali, ho fatto le mie lezioni, il mio palato e la mia boa. Come potete vedere, è come essere a casa. Se non mi faccio tatuare le coordinate GPS di questo posto, saranno sul mio epitaffio.

Una sera, non ispirata e presa alla sprovvista, ho suggerito spontaneamente questo posto per un primo appuntamento.

Se mi trovo molto a mio agio lì, se il capo non è più sorpreso di vedermi accompagnata, è stato per correre il rischio di incontrare il peggior scenario possibile: vedere lì qualcuno che conosco. Qualcuno che potrebbe essere sorpreso, facendo sentire e soprattutto capire il carattere eccezionale dell'evento. 

E' successo. Sul mio viso, avevo l'impressione che il mio accompagnatore potesse leggere: "Ok, ho tirato fuori il rossetto, voglio mettertelo tutto addosso."

E poi... questi momenti imbarazzanti danno vita a dialoghi rapidi, ma molto imbarazzanti: "Cosa ci fai qui? Salve, signore! Quello è il tuo papà?"

Scenario II. Il caffè dove andavi con il tuo ex fidanzato

Non molto esotico, c'è ancora il suo odore. Ai superstiziosi non sarebbe mai venuto in mente, mi chiedo ancora perché l'ho fatto...

Credo di dover fare un passo indietro rispetto a quest'ultima relazione, gli restituirò le mutande lasciate a casa... lavandole prima.

Scenario III. Il cinema

Loquace, non riesco a superare la frustrazione di non poter parlare per almeno 90 minuti. Ho vissuto questa esperienza come una museruola virtuale.

Amo i teatri scuri, i braccioli delle poltrone di velluto rosso del mio vecchio cinema di quartiere sono come delle rassicuranti e avvolgenti braccia. Mi sento così bene lì che mi addormento ogni due notti. Il sonno è ristoratore, il sonno è buono, addormentarsi non è un problema di per sé.

D'altra parte, per il mio compagno, vedermi sbavare e russare è la prova del fuoco.

Scenario IV. A casa tua

L'aratro senza i buoi. Una volta, ho ricevuto qualcuno a casa. Il momento al citofono era già abbastanza imbarazzante e ha dato il tono.

Inoltre, era come iniziare un pasto con il dessert e senza posate.

Scenario V. A casa sua

L'ultima volta che mi è successo mi sono chiesta se ero venuta per una messa in scena a casa o per il letto.

Lo sconsiglio vivamente. Se non siete molto sensibili al concetto di sicurezza: avvertite i vostri amici e dite loro l'indirizzo esatto dove andate.

E poi... cosa ti fa pensare che lui abbia della birra in frigo?

Scenario VI. La spiaggia

Una sera d'estate, in vacanza sulla costa basca, ho trovato la proposta romantica e circostanziale.

Il lato positivo è che avete il 50% di possibilità di scoprire le dita dei piedi dell'essere atteso. Questo vi permetterà di scegliere rapidamente e con cognizione se continuare o meno la vostra relazione. Troppe poche persone hanno l'opportunità di farlo.

Mentre io e il mio accompagnatore eravamo "comodamente sistemati" (il nostro relax rientrava nell'articolo 222-32 del codice penale), un tizio in agguato cercava le chiavi con il metal detector.

Il ferretto del mio reggiseno suonava il campanello d'allarme per questo momento di passione.

Ines - @LeBitchClub

back to top