AdottaUnRagazzo.it

Romeo e Giulietta ai tempi del confinamento

Mio caro Romeo,

Sebbene le nostre famiglie si odiano fin dall'alba dei tempi, eccoci obbligati a rimanere chiusi in casa per un periodo di tempo indefinito. Sono bloccata con mia madre e la mia tata H24 che continuano a dirmi di non esagerare, di scendere ogni giorno a fare un bagno di vapore "perché fa bene alla pelle" e di leggere la Bibbia in latino per "sembrare istruita".

Se fosse solo quello, ancora una volta, il mio bel Romeo.

Ahimè! Dovevamo proprio incontrarci a quel ballo dato da mia madre dove tu hai sconvolto il mio povero cuore ingenuo prima di confinarci, separati l'uno dall'altra? Ah, come sto soffocando (e questo corsetto troppo stretto non aiuta).

Per superare questo nuovo vincolo di confinamento, avevo pensato di stare sul mio balcone per dichiararti il mio amore nel modo più bello e sincero. Ma quando l'ho fatto, i vicini e i passanti hanno subito tirato fuori i loro ombrelli per paura che il mio sputo li raggiungesse. Mi hanno anche tirato rotoli di carta igienica in faccia per farmi stare zitta... Quei mascalzoni!

Ho poi lavorato al Poney Eat, per avere un buon motivo per spostarmi liberamente e venire direttamente da te, con una pizza sotto il braccio, per dirti quanto brucio d'amore per te. Ma, troppo spaventato, il mio vecchio pony mi ha fatto cadere a terra. Ho un maledetto torcicollo.

Poi ho pensato di scriverti una lettera. Con la testa completamente bloccata a destra ed essendo mancina, non so dirti quanto sia stato difficile. Con la lingua che penzolava e strizzava gli occhi, alla fine sono riuscita a scriverla interamente. Poi ho avuto l'idea di inviartela attraverso il mio fedele messaggero. Tuttavia, egli tossiva come un bue e avevo paura che potesse contaminarti (non il bue, il messaggero).

Ah, come vorrei essere nata in un altro secolo, Romeo! Quello in cui sarebbe possibile vedersi e parlarsi attraverso un oggetto, inviarsi messaggi e immagini con un mezzo invisibile? Sarebbe un'altra cosa, non è vero? Ovviamente non sostituirebbe le vere riunioni, i veri baci, le vere carezze scambiate. Ma sono sicura che permetterebbe semplicemente di essere più pazienti e di sperare per il meglio.

In assenza di questo mezzo di comunicazione, ti desidero ardentemente e ti riverso una pioggia di baci su tutto il tuo essere.

Giulietta, la tua futura amata...

 
back to top