AdottaUnRagazzo.it

L'uomo femminista, il gentleman del nuovo millennio

Oggi vogliamo parlarvi di una nuova ed evoluta specie umana che lentamente comincia a colonizzare il nostro pianeta: è l'uomo femminista, che sta piano piano prendendo il posto di una specie meno evoluta, quella dell'uomo machista, che è stato lo standard della mascolinità più o meno dall'età della pietra.

La sua diffusione è stata aiutata dall'emergere del recente movimento #MeToo, e dalla presa di coscienza da parte delle donne che continuare ad aspettare il principe azzurro della Disney era controproducente per il loro avvenire.

Ma chi è esattamente l'uomo femminista? È possibile che per un uomo essere femminista nella nostra società? E poi: l'uguaglianza di genere è compatibile con la seduzione? E, se sì, come cambia o dovrebbe cambiare la coppie? Per rispondere a queste domande abbiamo fatto un piccolo approfondimento.

Prima di tutto, cos'è il femminismo?

Secondo il dizionario Treccani, il femminismo è un "Movimento di rivendicazione dei diritti economici, civili e politici delle donne; in senso più generale, insieme delle teorie che criticano la condizione tradizionale della donna e propongono nuove relazioni tra i generi nella sfera privata e una diversa collocazione sociale in quella pubblica".

Sempre più uomini, oggi, si dichiarano non soltanto sensibili alla causa delle donne, ma femministi essi stessi. E questo è ancora più importante se si considera che l'uomo non soffre quotidianamente delle disuguaglianze che le donne devono affrontare: violenza, molestie, salari più bassi..... Ma questo non gli impedisce di sentirsi preoccupati e motivati a far cambiare le cose. Come quando l'attrice Emma Watson ha lanciato, nel settembre 2014, la campagna HeForShe, che mirava a coinvolgere gli uomini nella lotta delle donne, facendola diventare anche la loro lotta. 

No alla mascolinità tossica

Gli uomini femministi non vogliono soltanto un miglioramento generale della condizione della donna, ma anche una messa in discussione di una certa idea di mascolinità, quella tossica che li fa sentire obbligati a essere forti e virili in ogni circostanza. Il desiderio di liberarsi da qualsiasi diktat legato al proprio sesso ha spinto perfino molti attori holliwoodiani - come Joseph Gordon Lewis, Ryan Gosling, Jake Gyllenhaal - a mostrare chiaramente il proprio femminismo, diventando un nuovo modello di ispirazione per gli uomini di tutto il mondo.

Come su AdottaUnRagazzo: le donne fanno il primo passo

Dall'altra parte, un uomo femminista accetta con entusiasmo l'indipendenza conquistata dalle donne. Che significa questo in pratica? Che non ha pregiudizi riguardo al comportamento che una donna dovrebbe avere con lui. Ad esempio, non penserà che una donna è "facile" se va a letto con lui al primo appuntamento. Gli uomini femministi spezzano questo circolo vizioso che nasce dalla polarizzazione dei generi.

Questo ovviamente significa anche che l'uomo femminista si avvicina alle occupazioni che la società ha tradizionalmente riservato alla donna: all'interno della coppia, un uomo femminista condivide le faccende domestiche ed è coinvolto nell'educazione dei figli. L'introduzione del congedo di paternità in molti stati europei è un segno che la società si sta muovendo verso una maggiore uguaglianza.

Viva gli uomini dolci!

In Norvegia, gli uomini femministi si chiamano Myke menn ("uomini dolci"), un movimento nato negli anni '70 in risposta all'emancipazione femminile. Uomini che si oppongono ai Vichinghi, simbolo di virilità come il sexy Thor, che è difficile immaginarsi nell'atto di dare il biberon a suo figlio o mentre gli cambia i pannolini. I Myke menn hanno capito che prendersi cura del focolare domestico non mette in discussione la loro mascolinità.

Gli uomini femministi possono essere i gentiluomini del nuovo millennio: sono moderni, non hanno bisogno di avere muscoli possenti per proteggerci né di essere forti e "virili" per sedurci. Ciò che gli chiediamo è che rispettino la nostra indipendenza, che ci ascoltino, che siano tolleranti, con ci dimostrino sensibilità.

E tu, saresti pronta ad adottare un uomo femminista?

Se ti è piaciuto questo articolo puoi leggere anche:

Un ragazzo deve avere almeno queste 20 qualità

back to top